L’associazione Vissi d’Arte, “un sogno realizzato in Uruguay”

Pubblicato: 5 febbraio 2014 in Italiani all'estero, Italiano
Tag:, , , , ,

 Non è italiana ma ha un legame speciale con l’Italia. L’Associazione Vissi d’Arte è sbarcata da alcuni mesi sul panorama culturale di Montevideo. A fondarla sono stati 2 giovani italiani, una coppia che ha a cuore la cultura e la musica e che in Uruguay ha potuto realizzare un sogno. Vi raccontiamo le storie di Desirée Conti e di Gabriel Musitelli

Vissi d'Arte

Vissi d Arte

“Il nostro sogno è sempre stato quello di avere un’associazione, dato che entrambi siamo sempre stati in contatto con tutto ciò che è relazionato alla cultura”. Questi due giovani italiani si sono conosciuti in Francia, a Parigi, e 2 anni fa hanno deciso di trasferirsi in Uruguay. Desirée è dei Castelli Romani, Gabriel è un italouruguaiano. Lei è laureata in lingue e si è specializzata in comunicazione e mediazione interculturale, lui è un musicista ed ha studiato al Conservatorio di Parigi. Hanno unito le loro passioni per questo progetto.

Vissi d'ArteFin dalla scelta di studiare lingue, presso l’Università Tor Vergata di Roma, Desirée Conti aveva in mente di viaggiare e conoscere nuovi paesi. Così, dopo la laurea triennale, decise di trasferirsi a Parigi: “Inizialmente era qualcosa di temporaneo ma poi rimasi 8 anni”. Durante questo periodo continuò a studiare (una specialistica ed un master) e a lavorare nell’ambito culturale: uno stage presso l‘Istituto Italiano di Cultura, un’esperienza all’Istituto Francese di Roma per poi ritornare nel paese transalpino e lavorare presso la federazione delle scuole di musica.

Vissi d'Arte

Gabriel Musitelli è, invece, di doppia nazionalità: i suoi genitori sono uruguaiani (di origini italiane) ma dovettero abbandonare il proprio paese durante la dittatura. Gabriel nacque a Buenos Aires ma si trasferì presto a Brescia, nel paese dei suoi bisnonni, dove vivette fino a 15 anni. Poi 8 anni in Uruguay prima di partire nuovamente per l’Europa, questa volta in Francia per seguire la passione per la musica, dove si fermò 12 anni.

“Mi sento un po’ di tutti e 3 i paesi in cui ho vissuto, cerco di cogliere il meglio in ognuno di loro. Ma la cosa più incredibile è quella di aver trovato una fidanzata italiana” scherza il trentenne musicista.

Alla ricerca di “un posto dove vivere con più tranquillità” la coppia scelse di cambiare vita e partire per il Sud America. “Tutto iniziò con un viaggio di vacanza nel 2010”, confessa Desirée, “mi innamorai di questo paese, della natura e della costa. Parigi, che è una città meravigliosa, dopo un po’ di tempo finisce per consumarti. Troppa gente, troppo caos. Entrambi sentivamo la necessità di una nuova esperienza e così sbarcammo a Montevideo”.

Vissi d Arte

La laziale ammette che i primi tempi non è stato molto facile adattarsi ma che comunque “apprezza tante qualità della città e della gente, come la gentilezza e la simpatia”. “Vediamo come va da questa parte del mondo, per il momento siamo contenti così” dichiara l’insegnante di italiano presso il liceo francese.

L’associazione Vissi d’Arte, nata nel mese di giugno dell’anno passato, è fortemente incentrata sul piano culturale. Essa è il frutto di due aspirazioni personali: per lui quello di aprire una scuola di musica, per lei quello di insegnare la lingua.

“Noi ci rivolgiamo direttamente al pubblico locale, al quale offriamo diverse attività, per questo non siamo proprio un’associazione italiana anche se, ovviamente, abbiamo un legame particolare con il nostro paese”. “È naturale” -aggiunge Desirée- “che se avessimo in mente di fare un cineforum i primi film che ci verrebbero in mente sarebbero quelli italiani”.

L’italianità della compagnia è ben evidente fin dal nome: “Vissi d’arte”. “Volevamo qualcosa che fosse relazionato con l’arte, la musica e la cultura. Arrivammo a questo nome dopo un po’ di tempo di ricerche, si tratta di un’aria per soprano della Tosca di Giacomo Puccini”.

Gabriel Musitelli spiega l’obiettivo a cui aspira questo progetto: “creare un luogo di incontro, essere un punto di riferimento per i cittadini del quartiere. Ci piacerebbe che la gente che ha a cuore la cultura venga a prendersi un caffè o magari a leggere un libro nella nostra biblioteca perché è molto stimolante poter condividere gli stessi interessi”.

Vissi d ArteTeatro, musica, lezioni di lingua, danza, corsi di yoga, attività per bambini: variegata è la proposta del gruppo italouruguaiano. Gabriel insegna diversi strumenti musicali ed organizza partite di scacchi e giochi da tavolo. La sua compagna, invece, insegna italiano e francese oltre che occuparsi della comunicazione: “ci dividiamo equamente i ruoli sfruttando le conoscenze di ognuno” spiegano.

Offrono, inoltre, sessioni dedicate al benessere e alla cura del corpo: “ci sono tanti lavori che ci causano sofferenza per via dei problemi fisici. La nostra idea è mens sana in corpore sano, locuzione latina per indicare mente sana in corpo sano”.

I due giovani confessano che le lezioni d’italiano sono in assoluto le più seguite dal pubblico: “coloro che studiano sono per la maggior parte uruguaiani con origini italiani o gente che sta programmando un’esperienza di studio in Italia. In generale si nota un sentimento d’affetto molto forte per il nostro paese”.

Concerti di musica dal vivo, spettacoli teatrali di compagnie indipendenti, letture di poesie: sono molte anche le attività serali del gruppo, le quali contano con un alta partecipazione.

Vissi d ArteAttualmente, l’associazione si trova in una fase di rinnovamento. A fine estate, durante il mese di marzo, inaugurerà la nuova sede presso la calle Rodó numero 1837, nel centro di Montevideo. “Abbiamo in mente anche di mantenere una collaborazione con il vecchio spazio, che si trova nelle vicinanze”.

In questo periodo Gabriel e Desirée stanno lavorando per offrire nuovi corsi al pubblico. “Ci saranno, ad esempio, anche lezioni di inglese e di portoghese” promettono.

L’associazione ha un sito web (www.asociacionvissidarte.blogspot.com) ed una pagina su Facebook (AsociacionVissiDArte) dove vengono pubblicate tutte le informazioni sulle attività. Un modo per far sì che questo sogno continui.

La Gente d’Italia 04/02/2014 Articolo PDF 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...