Flavio Boltro al Jazz Tour di Montevideo

Pubblicato: 24 novembre 2013 in Italiano, Musica
Tag:, , , ,

Il musicista italiano Flavio Boltro è stato protagonista della seconda serata del Jazz Tour, il prestigioso Festival di Montevideo dedicato a questo genere musicale ed organizzato da Philippe Pinet. La Gente d’Italia ha incontrato l’artista a fine serata: “È stata un’esperienza bellissima, il pubblico uruguaiano è davvero meraviglioso”

Flavio Boltro

La rassegna, alla sua sesta edizione, andrà avanti fino a domenica 24 novembre con la partecipazione di molti artisti internazionali, oltre che quelli locali.

Flavio Boltro2

Il Jazz Tour, diretto da Philippe Pinet, ha ricevuto l’appoggio del comune di Montevideo ed è organizzato in concomitanza con gli altri due Festival di Jazz argentini, Buenos Aires e Cordoba.

“Fare di Montevideo la culla del jazz in Sud America”. È quanto auspicano gli organizzatori, i quali puntano anche ad offrire un “profilo educativo alla manifestazione portandola in altri quartieri della capitale e non solo nei luoghi abituali”.

Il concerto di Flavio Boltro, a cui ha partecipato tanta gente, ha avuto luogo mercoledì pomeriggio presso il Teatro Solís. L’esibizione è avvenuta in gruppo, con 2 francesi ed un italobelga: Franck Agulhon alla batteria, Thomas Bramerie al contrabbasso. Eric Legnini, nato in Belgio da genitori italiani, ha suonato il pianoforte.

Flavio Boltro5

La Gente d’Italia ha incontrato Flavio Boltro a fine concerto, il quale è rimasto molto contento del caloroso pubblico uruguaiano. “Suonare in gruppo è stato un modo di rincontrarci, siamo molto amici e ci conosciamo da tanti anni. Tra di noi c’è una sintonia molto speciale”.

Il quartetto farà altre tappe in Sud America: Cordoba, Buenos Aires e San Paolo. “Questo festival sta crescendo di anno in anno, è attualmente uno dei più interessanti in America Latina. Vengono ottimi musicisti da tanti paesi, tra cui Francia, Olanda, Portogallo e Spagna”. È la prima volta che viene in Uruguay. “È sempre bello conoscere nuovi posti, per via della distanza non si riesce spesso a venire da queste parti. Ho molti amici rioplatensi, siamo culturalmente molto simili”.

Flavio Boltro3

Boltro, cinquantaduenne torinese, vive a Parigi da tanti anni. Negli anni ottanta formò un gruppo chiamato Lingomania che vinse per due volte consecutive il premio al miglior disco e al miglior gruppo dell’anno. Nel 1984 venne eletto “miglior talento” dalla rivista italiana Musica Jazz.

Flavio Boltro3Anche se residente all’estero, il trombettista suona spesso in Italia, così come in altri paesi europei. Ha collaborato con artisti di fama internazionale, tra cui Steve Grossman, Cedar Walton e Joe Lovano.

Nonostante la difficile situazione che sta attraversando il paese, è molto ottimista sul futuro della musica: “negli ultimi tempi ho notato che molti giovani si stanno avvicinando al jazz portando un nuovo fermento. I nostri ragazzi sono molto apprezzati e sono sicuro che porteranno avanti la musica italiana nel mondo”.

Ma non c’è solo il jazz nei gusti musicali dell’artista piemontese. Confessa di essere un grande appassionato di rock, in modo particolare dei Led Zeppelin: “hanno segnato la nostra generazione”.

Flavio Boltro4Quali altri generi della musica locale apprezza? “Il Tango” risponde subito senza esitare. “Cinque anni fa suonai a Buenos Aires e mi fermai alcuni giorni in più. Fin da subito mi affascinò questa espressione di musica popolare ed artistica”. “In particolare mi incuriosirono le percussioni ed il bandoneón”, la fisarmonica strumento fondamentale nel tango. “In Europa, purtroppo, non c’è una grande conoscenza di questi generi, è per questo che mi piace conoscere ed approfondire sul posto”.

Flavio Boltro conclude augurandosi di poter tornare in Uruguay: “siamo stati davvero poco, ma per il pubblico che ho trovato al Teatro Solís spero di poter tornare al più presto”. Prossimo appuntamento, magari, al Jazz Tour del 2014.

La Gente d’Italia 25/11/2013

Articolo in PDF

commenti
  1. […] Concerti di musica dal vivo, spettacoli teatrali di compagnie indipendenti, letture di poesie: sono molte anche le attività serali del gruppo, le quali contano con un alta partecipazione. […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...