“Senza ricerca non c’è futuro”

Pubblicato: 27 agosto 2013 in Italiano, Università
Tag:, , , ,

Fabio Polticelli è un professore di biochimica presso l’Università Roma Tre. Si trova in Uruguay per un seminario organizzato dall’Università della Repubblica. Parla a Spazio Italia della difficile situazione che sta attraversando la ricerca negli ultimi anni.

Fabio Polticelli

<<E’ la prima volta che vengo in Sud America, ho ricevuto un’accoglienza molto calorosa>> sono state le prime parole del ricercatore originario della provincia di Frosinone ma romano d’adozione.

Polticelli si trova a Montevideo per coordinare un seminario presso la Facoltà di Chimica dell’Università della Repubblica dell’Uruguay. Inoltre il locale Istituto Italiano di Cultura ha organizzato altri due importanti appuntamenti presso la Scuola Italiana e la Universidad de la Empresa, un’istituzione universitaria privata con sede in questo territorio.

La visita uruguaiana è stata organizzata da Margot Paulino, professoressa di chimica in passato ospitata dall’Università degli Studi Roma Tre. <<Ho trovato dei colleghi molto attivi e degli studenti ben preparati ed appassionati>> ha espresso con soddisfazione il biochimico italiano, il quale ha auspicato che la collaborazione possa continuare anche in futuro su determinati progetti: <<abbiamo approcci complementari sulle tecniche di ricerca bioinformatiche>>.

Fabio Polticelli

Fabio Polticelli ha poi spiegato a Spazio Italia le difficoltà che vive l’investigazione scientifica: <<oggigiorno la ricerca si trova in un momento molto delicato; non solo in Italia, purtroppo è una tendenza ormai diffusa in moltissimi paesi nel mondo per via della crisi, poche sono le eccezioni, per esempio la Cina ed alcuni paesi europei come Germania ed Olanda. In generale negli ultimi 5 anni ci sono stati tagli tra il 5 ed il 20%>>. Proprio per questo motivo <<è ancora più importante sviluppare delle collaborazioni a livello internazionale pur avendo budget limitati>>.

L’Italia si trova al penultimo posto in Europa per le spese destinate all’istruzione che sono del’8,5% del PIL (Prodotto Interno Lordo) contro una media UE del 10,9% (rapporto Eurostat).

<<Quando capiremo che la ricerca è un settore cruciale e che investire in questo campo vuol dire avere una visione a lungo termine?>>. <<Uno stato che investe nella formazione avrà cittadini più istruiti ed una maggiore competitività a livello mondiale. Senza ricerca non c’è futuro>> è il grido d’accusa che lancia questo ricercatore romano con un post dottorato alla Columbia University di New York.

Di fronte al crescente fenomeno della fuga dei cervelli, Polticelli riflette: <<andare all’estero per un ricercatore è un esperienza di grande valore che aiuta a crescere sia professionalmente che umanamente. Il problema si ha quando andare via diventa una scelta quasi obbligata. Se vengono presi dalle migliori università del mondo vuol dire che sono ragazzi validi e ben preparati dai nostri atenei che continuano a mantenere una buona qualità nell’insegnamento>>.

Fabio Polticelli<<I nostri studenti devono essere più supportati, meriterebbero più borse di studio>> spiega il professore di Roma Tre. <<Il merito, parola così tanto nominata in questi anni, dovrebbe essere il vero criterio per selezionare gli studenti; nella società è molto difficile la valutazione secondo il merito, nella scuola e l’università, invece, potrebbe essere più oggettivo>>.

Fabio Polticelli conclude analizzando il cambiamento verso la percezione dello studio in Italia: <<negli ultimi 20 anni nella società italiana è prevalsa l’idea che studiare non serve a nulla perché ci sono altri modi per fare carriera che non prevedono il sacrificio>>. <<E’ un messaggio di per sé vuoto ma, fortunatamente, ci sono molti ragazzi che credono ancora nell’impegno per il futuro. Nonostante tutto, io vedo ancora una speranza>>.

Matteo Forciniti Spazio Italia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...