Cronache di un viaggio italiano in Sud America

Pubblicato: 18 giugno 2013 in Italiani all'estero, Italiano, Video
Tag:, , , ,

Italiani all’estero, cronache di un viaggio italiano in Uruguay (Italia Chiama Italia)

Negli ultimi anni il Sud America è tornato ad accogliere molti cittadini italiani in fuga. Come dimostra il caso uruguaiano, questo nuovo flusso migratorio riguarda principalmente i giovani.

commenti
  1. Alicia scrive:

    Bellissimo!
    L’importante è che non ci ritornino tipi à la Licio Gelli.🙂

  2. […] Cronache di un viaggio italiano in Sud America […]

  3. […] Cronache di un viaggio italiano in Sud America […]

  4. […] Cronache di un viaggio italiano in Sud America […]

  5. […] storie di emigrazione italiana all’estero. Comincia negli anni 30 quando i nonni sbarcano in Uruguay partiti da un paesino della Basilicata: Vetri di Potenza. <<Presi coscienza che si poteva […]

  6. […] Laura Morón De Crignis ha 28 anni, fa parte del Circolo Giuliano dell’Uruguay e partecipa anche alle attività di Efasce (Ente Friulano Assistenza Sociale Culturale Emigranti). Suo nonno, friulano, emigrò in Uruguay dopo la seconda guerra mondiale. […]

  7. […] un importante spazio di confronto tra diverse realtà relazionate allo studio della lingua in un paese con profonde radici italiane. Oltre 14mila sono attualmente gli […]

  8. […] se non integriamo i giovani un’associazione è destinata a morire” ammette l’anconetana trasferitasi a Montevideo oltre 40 anni […]

  9. […] Di origine friulana ma “adottata dai lombardi” è invece Carla Salvadori moglie di Leandro Vanoli. “Ho sempre cercato di partecipare alle attività della comunità italiana ed in particolare in questa associazione perché è un modo di mantenere il legame con l’Italia. Dobbiamo essere collegati al passato ma, allo stesso tempo, avere una visione in chiave futura per attrarre le nuove generazioni di italouruguaini”. […]

  10. […] L’associazione fu fondata l’8 luglio del 1972, fino agli inizi degli anni 90 oltre 700 erano i soci. Attualmente circa 400 persone partecipano alle attività, l’80% dei quali discendenti dei primi emigrati. Secondo i dati interni, l’Abruzzo si colloca tra il quarto ed il quinto posto tra i gruppi regionali italiani arrivati in Uruguay. […]

  11. […] decisione di emigrare fu presa da solo: “partii all’avventura senza pensarci molto in cerca di una situazione […]

  12. […] di questo pezzo di città, nel cuore di Montevideo: “il quartiere era popolato prevalentemente da immigrati italiani ma anche da ebrei ed altre etnie. Era un polo di eccellenza dell’industria […]

  13. […] i membri della Società Italiana di Carmelo, l’associazione più antica fondata dagli immigrati italiani nel 1871. Attualmente conta su 400 soci ed è il centro nevralgico della cultura cittadina. Una […]

  14. […] Consolato d’Italia a Montevideo gestisce un territorio di quasi 180mila km quadrati con circa 107mila iscritti all’Aire (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero). Tutte caratteristiche che fanno pensare ad una sua legittima elevazione a Consolato […]

  15. […] Per Gomez “il Candombe è la vita”, non solo dal punto di vista lavorativo, ma anche “nelle relazioni sociali e nelle amicizie”. Iniziò a suonare il tamburo da adolescente, e 15 anni fa aprì la scuola. L’insegnante, poi, lancia un appello alla comunità italiana dell’Uruguay: “li invito ad avvicinarsi a questa meravigliosa musica africana, a scoprire una nuova cultura”. “In tanti anni di attività abbiamo organizzato molti spettacoli per feste di italiani residenti in questo paese”. […]

  16. […] studiare lingue, presso l’Università Tor Vergata di Roma, Desirée Conti aveva in mente di viaggiare e conoscere nuovi paesi. Così, dopo la laurea triennale, decise di trasferirsi a Parigi: “Inizialmente era qualcosa di […]

  17. […] coltivare il sogno della musica, non ci pensò due volte. Aveva solo 18 anni e scelse di fare il percorso inverso rispetto a quello che fece la sua famiglia molti anni prima: partire alla volta dell’Italia, […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...